Rifugio

AnimALiena

Testo originale di Nina Simon qui. Tradotto da feminoska.
Il disegno è di Guy Denning.

Rifugio

In un’afosa sera d’estate
siedo in giardino
ricordando come
siamo arrivati con null’altro
che i vestiti che indossavamo
presso un indirizzo sconosciuto
scarabocchiato su carta sciupata
sognando salvezza,
una città lastricata di libertà.
Due camere squallide
in un caseggiato popolare
che puzzava di cavolo,
corpi sudici, pareti umide e muffe.
Dieci ore al giorno
la schiena curva sulla macchina in fabbrica,
contando i penny
da dare al padrone di casa per l’affitto
caldo estivo, gelo invernale.
Ma non sento più
il pestare degli stivali dei soldati
il fumo nero dalle case in fiamme,
nessun colpo sparato, nessuna donna stuprata
nessun fiume di sangue
scorre verso i campi di sterminio.

View original post

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s